L'amico ritrovato: il suo incipit!




Buon pomeriggio,
eccomi qui, ho finito di leggere ieri "L'eredità segreta", una lettura densa di segreti di cui vi parlerò fra qualche giorno. 
Intanto, dopo tantissima indecisione e dopo aver ricevuto i nuovi obiettivi della Challenge organizzata da Lucrezia Scali, ho deciso di iniziare questo libro che mi attende nella mia libreria da troppo tempo ormai...

Entrò nella mia vita nel febbraio del 1932 per non uscirne più. Da allora è passato più di un quarto di secolo, più di novemila giorni tediosi e senza scopo, che l'assenza della speranza ha reso tutti ugualmente vuoti-giorni e anni, molti dei quali morti come le foglie secche su un albero inaridito. 
Ricordo il giorno e l'ora in cui il mio sguardo si posò per la prima volta sul ragazzo che doveva diventare le fonte della mia più grande felicità e della mia più totale disperazione. Fu due giorni dopo il mio compleanno, alle tre di uno di quei pomeriggi grigi e bui, caratteristici dell'inverno tedesco.
Ero al Karl Alexander Gymnasium di Stoccarda, il liceo più famoso del Wuttemberg, fondato nel 1521, l'anno in cui Lutero comparve davanti a Carlo V, imperatore del sacro Romano Impero e re di Spagna.
Ricordo ogni particolare: l'aula scolastica, con le panche e i banchi massicci, l'odore acre, muschioso, di quaranta pesanti cappotti invernali, le pozze di neve disciolta, i contorni bruno-giallastri sulle pareti grigie in corrispondenza del punto in cui, prima della rivoluzione, erano appesi i ritratti di Kaiser Guglielmo e del re di Wuttemberg. Se chiudo gli occhi riesco ancora a vedere le schiene dei miei compagni, molti dei quali sono morti nelle steppe della Russia o nella sabbie di Alamein.


Sicuramente un libro che avete già letto in tanti, 
vero?






Commenti

  1. Un libro che mi è rimasto nel cuore, letto tanti anni fa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche sulla pagina mi confermano la bellezza del libro!

      Elimina
  2. Letto molti anni fa. Un libro che viene costantemente richiesto dai giovani lettori della biblioteca in quanto consigliato dagli insegnanti. Sicuramente un buon consiglio: io l'avevo molto amato.
    Buona lettura
    Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando lavoravo in libreria ne vendevamo tante copie per lo stesso motivo...

      Elimina
  3. Letto a scuola anni fa, davvero molto bello :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Viola, sono a metà, ed è semplice essendo un libro piccolino, spero di finirlo in giornata!

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari