sabato 28 novembre 2015

La vampa d'agosto-Andrea Camilleri



Buon sabato lettori, il fine settimana porta una nuova recensione, Camilleri...quanto lo stimo!











Titolo: La vampa d'agosto
Autore: Andrea Camilleri
Editore: Sellerio editore Palermo
Pagine: 271
Genere: Gialli, mistery e noir
Prezzo: 11.00
Ebook: 7.49



E' un mese troppo caldo quello di Agosto, il sole infiamma l'aria, la situazione è estenuante, è quella che i siciliani chiamano vampa. Montalbano è ancora a Vigàta. Livia decide così di trascorrere del tempo con lui, ma sapendo che Salvo sicuramente passerà i suoi giorni in commissariato, decide di portare con sè Laura, la sua amica, con marito e figlio.

"Laura era l'amica del cori di Livia, quella alla quale confidava i misteri gaudiosi e macari quelli tanticchia meno gaudiosi"

Sarà il bambino della coppia, che infilandosi in un cunicolo della villetta presa apposta per le vacanze, farà ritrovare in un baule, il corpo di una ragazzina scomparsa sei anni prima. Inizia così un altro caso del commissario.
Una Sicilia meravigliosa e soleggiata, il mare, la villa del commissario che si affaccia sulla spiaggia, contrastano con il pianoterra occultato, teatro di sevizie per quella povera ragazza ritrovata morta.
Punta Secca-Casa di Montalbano

Una ragnatela criminale intessuta da parentele pericolose, da collisioni tra mafia e politica, tra politica e usura, tra banche e riciclaggio. Un Montalbano in crisi con la sua età e forse anche con l'amore, che sarà inconsapevolmente sedotto e usato come oggetto di vendetta. Andando avanti rivelerei troppo, anzi, ho paura di averlo già fatto, perciò mi fermo qui, una recensione in formato "mini" rispetto alle altre ma non per questo poco appassionata.




Camilleri si riconferma uno scrittore coinvolgente, capace di strattonarci i pensieri, facendosi largo nella nostra mente e disegnando paesaggi e personaggi come se li avessimo vissuti realmente.





Nessun commento:

Posta un commento