venerdì 29 aprile 2016

A maggio in libreria




Buongiornissimo!
Se il mese di aprile ha messo a dura prova il nostro portafogli...maggio non sarà di meno, guardate un pò qui:


Lo strano viaggio di un oggetto smarrito- Salvatore Basile
Garzanti- 250 pag- € 16.90
5 maggio

Sono passati vent'anni da quando la madre di Michele se n'è andata portando con sé il diario del bambino. Michele è cresciuto ma vive ancora nella piccola casa dentro la stazione ferroviaria come capostazione. Michele vuole stare solo, con l'unica compagnia degli oggetti smarriti che vengono trovati ogni giorno nell'unico treno che passa da Miniera di Mare perché gli oggetti non se ne vanno, mantengono sempre le promesse. Finché un giorno, sullo stesso treno che aveva portato via sua madre, incastrato tra due sedili, Michele ritrova il suo diario. E sente che è sua madre che l'ha lasciato lì. Per lui. C'è solo una persona che può aiutarlo a cercare la verità: Elena, una ragazza folle e imprevedibile come la vita, che lo spinge a salire su quel treno per andare a cercare sua madre. E, forse, anche una cura per il suo cuore smarrito.




Notti in bianco, baci a colazione- Matteo Bussola
Einaudi- 200 pag- € 17.00
24 maggio


Il respiro di tua figlia che ti dorme addosso sbavandoti la felpa. Le notti passate a lavorare e quelle a vegliare le bambine. Le domande difficili che ti costringono a cercare le parole. Le trecce venute male, le scarpe da allacciare, il solletico, i «lecconi», i baci a tutte le ore. Sono questi gli istanti di irripetibile normalità

che Matteo Bussola cattura con felicità ed esattezza. Perché a volte, proprio guardando ciò che sembra scontato, troviamo inaspettatamente il senso di ogni cosa. Padre di tre figlie piccole, Matteo sa restituirne
lo sguardo stupito, lo stesso con cui, da quando sono nate, anche lui prova a osservare il mondo. Dialoghi strampalati, buffe scene domestiche, riflessioni sottovoce che dopo la lettura continuano a risuonare
in testa. Nell’«abitudine di restare» si scopre una libertà inattesa, nei gesti della vita di ogni giorno si scopre quanto poetica possa essere la paternità.





I segreti della casa sul lago- Kate Morton
Sperling & Kupfer- 540 pag- € 19.90
3 maggio

Giugno 1933. La casa di campagna della famiglia Edevane è pronta per la festa del Solstizio, e Alice, sedicenne scrittrice in erba, è particolarmente emozionata. Non solo ha trovato il finale perfetto per il suo romanzo, ma ha anche un amore proibito. Tuttavia, quando arriva mezzanotte, una tragedia colpisce la famiglia Edevane. Settant'anni più tardi, Sadie Sparrow raggiunge il nonno in Cornovaglia, dove scopre una casa abbandonata e la storia di un bambino scomparso senza lasciare tracce. Per risolvere il mistero dovrà incontrare l'unica testimone rimasta, una delle più famose autrici inglesi: proprio Alice Edevane.







Dopo di te- Jojo Moyes
Mondadori- € 18.00
3 maggio

Quando finisce una storia, ne inizia un'altra. Come si fa ad andare avanti dopo aver perso chi si ama? Come si può ricostruire la propria vita, voltare pagina? Per Louisa Clark, detta Lou, come per tutti, ricominciare è molto difficile. Dopo la morte di Will Traynor, di cui si è perdutamente innamorata, si sente persa, svuotata.
È passato un anno e mezzo ormai, e Lou non è più quella di prima. I sei mesi intensi trascorsi con Will l'hanno completamente trasformata, ma ora è come se fosse tornata al punto di partenza e lei sente di dover dare una nuova svolta alla sua vita. A ventinove anni si ritrova quasi per caso a lavorare nello squallido bar di un aeroporto di Londra in cui guarda sconsolata il viavai della gente. Vive in un appartamento anonimo dove non le piace stare e recupera il rapporto con la sua famiglia senza avere delle reali prospettive. Soprattutto si domanda ogni giorno se mai riuscirà a superare il dolore che la soffoca. Ma tutto sta per cambiare.
Quando una sera una persona sconosciuta si presenta sulla soglia di casa, Lou deve prendere in fretta una decisione. Se chiude la porta, la sua vita continuerà così com'è: semplice, ordinaria, rassegnata. Se la apre, rischierà tutto. Ma lei ha promesso a se stessa e a Will di vivere, e se vuole mantenere la promessa deve lasciar entrare ciò che è nuovo. Questo romanzo appassionante e mai scontato è l'attesissimo seguito del bestseller internazionale Io prima di te. Jojo Moyes ha deciso di scriverlo dopo che per tre anni è stata letteralmente sommersa dalle lettere e dalle e-mail di lettori che le chiedevano che fine avesse fatto l'indimenticabile protagonista Lou.




Equivoci e bugie- Joanna Cannon
Corbaccio- 396 pag- € 16.90
19 maggio

Una piccola cittadina inglese, un lunedì mattina nell’afosa estate del 1976: Mrs Creasy del civico 8 è scomparsa. I vicini sembrano attribuire questo fatto al caldo insolito, ma Grace, dieci anni, e la sua amica del cuore Tilly non la pensano allo stesso modo. Ispirate da una predica del vicario della parrocchia locale, le ragazzine decidono di investigare, sicure del fatto che se il nostro cuore ci permette di trovare Dio, anche Mrs Creasy può essere trovata e ricondotta a casa con il loro aiuto. E così, mentre la temperatura si impenna e l’asfalto si scioglie, Grace e Tilly vanno di porta in porta alla ricerca di qualche indizio. Quello che scoprono è una incredibile rete di menzogne e segreti legati a un fatto accaduto tempo prima. E intanto che cercano di raccapezzarsi in quel che hanno visto e sentito, viene alla luce una storia ben più grande di loro...



Kate Morton è il mio primo desiderio, 
ma vorrei davvero averli tutti!





mercoledì 27 aprile 2016

Iniziamo insieme "Equazione di un amore"- Simona Sparaco



Buongiornooooo,
ecco che dopo aver sbrigato le mie belle (si fa per dire) faccende di casa mi rilasso due secondi per proporvi un nuovo inizio:


In fisica quantistica, nessun oggetto ha una posizione definita se non quando interagisce con qualcosa d'altro. Come se le cose non esistessero sempre, ma si materializzassero in un luogo preciso solo quando sbattono contro uno sguardo.
Davanti a Lea, oltre la grande vetrata del soggiorno, dall'alto del diciottesimo piano di un grattacielo, Singapore luccica nella notte come un diadema, con le strade ancora sfrigolanti di fari accesi e i vuoiti geometrici dei condomini addormentati. Ed è reale. Almeno quanto il calice di vino rosso che le rinfresca i polpastrelli o la candela riflessa nel vetro, al centro del tavolo alle sue spalle.
Un pensiero sepolto, remoto, torna a sorprenderla. Un piccolo strattone nel cuore che la mente si preoccupa subito di mettere a tacere. Tornano le immagini di manuali di fisica e matematica, e di un ragazzo che osservava la realtà attraverso la lente della scienza, e che pure le ha insegnato ad amare la letteratura. Un ragazzo che forse non è nemmeno più reale. Di certo non è nella sua vita.
Reale è Vittorio, suo marito, che ora si sta alzando dalla sedia per venirle incontro, riflesso anche lui nel vetro della finestra.


Vi confesso una cosa, io non sono mai stata brava in matematica, sin dalle scuole elementari, quando la mia maestra, una per tutte le materie, alla lavagna scriveva "Problema" io iniziavo a sudare freddo. Nel corso della mia vita scolastica questa sensazione non è andata mai scemando, anche se sono sempre riuscita ad aggrapparmi ad un bel sei, figuriamoci parlare con me di fisica quantistica!

Ma lasciando correre i miei trascorsi matematici il libro si preannuncia molto promettente. 
Chi di voi lo ha già letto?


martedì 26 aprile 2016

Novità nella mia libreria-Aprile-



Buongiorno lettori miei!
Dopo due settimane di post centellinati spero di riprendere a pieno regime. Ho avuto un pò di pensieri che mi frullavano per la testa e non riuscivo a concentrarmi tanto da stare seduta davanti al pc.
Oggi vi porterò nella mia libreria, che questo mese di aprile si è arricchita di tanti bei titoli nuovi!


Splendi più che puoi-Sara Rattaro
Garzanti
Omaggio CE

L’amore non chiede il permesso. Arriva all'improvviso. Travolge ogni cosa al suo passaggio e trascina in un sogno. Così è stato per Emma, quando per la prima volta ha incontrato Marco che da subito ha capito come prendersi cura di lei. Tutto con lui è perfetto. Ma arriva sempre il momento del risveglio. Perché Marco la ricopre di attenzioni sempre più insistenti. Marco ha continui sbalzi d’umore. Troppi. Marco non riesce a trattenere la sua gelosia. Che diventa ossessione. Emma all'inizio asseconda le sue richieste credendo siano solo gesti amorevoli. Eppure non è mai abbastanza. Ogni occasione è buona per allontanare da lei i suoi amici, i suoi genitori, tutto il suo mondo. Emma scopre che quello che si chiama amore a volte non lo è. Può vestire maschere diverse. Può far male, ferire, umiliare. Può far sentire l’altra persona debole e indifesa. Emma non riconosce più l’uomo accanto a lei. Non sa più chi sia. E non sa come riprendere in mano la propria vita. Come nascondere a sé stessa e agli altri quei segni blu sulla sua pelle che nessuna carezza può più risanare. Fino a quando nasce sua figlia, e il sorriso della piccola Martina che cresce le dà il coraggio di cambiare il suo destino. Di dire basta. Di affrontare la verità. Una verità difficile da accettare, da cui si può solo fuggire. Ma il cuore, anche se è spezzato, ferito, tormentato, sa sempre come tornare a volare. Come tornare a risplendere. Più forte che può. Sara Rattaro è un’autrice amata dai lettori italiani e di tutta Europa. Nel 2015 ha vinto il prestigioso premio Bancarella per il suo romanzo Niente è come te, che ha conquistato i librai e la stampa più autorevole. Con Splendi più che puoi riesce di nuovo a sorprendere e a emozionare. Una storia profonda in cui dal dolore fiorisce la speranza. In cui l’amore fa male, ma la voglia di tornare a essere felici è più potente di tutto. Perché non c’è ferita che non possa essere rimarginata.

Odio essere ripetitiva e chi mi segue sa che adoro Sara Rattaro per la delicatezza della sua scrittura, se ancora non vi siete fatti un'idea del romanzo vi lascio la mia recensione, magari potrebbe esservi di aiuto.




L'altra metà del mondo- Gabrielle Zevin
Nord
Omaggio CE


Mia cara Jane,

il mio più grande rimpianto è che tu non abbia avuto la possibilità di conoscere tua madre. Perciò, adesso che sei abbastanza grande, vorrei raccontarti di lei e del mio straordinario viaggio a Margarettown.

Margarettown è la città in cui tua madre è nata e cresciuta. Ci sono andato dopo il fidanzamento, e lì ho incontrato Mia, una pittrice giovane e ribelle. Poi ho conosciuto Marge, una donna amareggiata e delusa dagli uomini, e May, una bambina di straordinaria intelligenza. In tutte loro ho ritrovato alcuni tratti della creatura sfuggente e misteriosa di cui mi ero innamorato; perché Margaret non è stata semplicemente mia moglie o tua madre. Margaret è stata May, poi Mia, e sarebbe diventata Marge, se non avessi implorato il suo perdono per gli errori che avevo commesso…
Ecco perché voglio parlarti di Margaretown: per aprire una finestra sul cuore di Margaret, in modo che tu possa apprezzare ogni sfumatura della sua storia e del suo carattere. In fondo, l’amore è proprio questo: imparare a conoscere l’altro al di là del ruolo che riveste nella nostra vita, e accettare anche i suoi difetti come un dono prezioso. In attesa di scoprire il futuro che il destino ha in serbo per noi.

L'altra metà del mondo è un inno all'amore in ogni sua forma, ma soprattutto è una celebrazione dell’affascinante complessità dell'animo umano; perché ognuno di noi si porta dentro le persone che siamo stati, le persone che saremo e le persone che saremmo potuti diventare. Ognuno di noi è una città da scoprire.


Una scrittrice che avevo scoperto grazie al libro "La misura della felicità" (qui recensione), un omaggio graditissimo dalla Casa Editrice Nord, che ringrazio ancora e presto una sorpresa per voi... Shhh, non aggiungo altro!




Kantstrasse Bar-maria Milani
Selfpublishing
Omaggio autrice


Matilde, anziana zia tedesca, muore in circostanze misteriose e lascia in eredità il suo bar e la sua abitazione di Berlino alle sue uniche nipoti italiane, le gemelle Giada e Miriam. Le ragazze partono per Berlino per riscuotere l'eredità, ma qualcosa va storto. Quando Miriam sparisce nel nulla, Giada inizia ad indagare sul passato di Matilde e scoprirà un segreto sconvolgente sulla sua famiglia. Giada riuscirà a ritrovare sua sorella? E chi è quel misterioso acquirente del Kantstrasse Bar con quel volto glaciale eppure così stranamente familiare? 

Kantstrasse Bar, l’esordio di Maria Milani, è una Novella che anticipa il romanzo Mystery più atteso dell’anno! 


Il racconto di Maria, conosciuta nella blogosfera grazie a Blog Expres, vi ricorderete del Blogtour organizzato per dar luce al suo lavoro. Se siete curiosi...recensione per voi!



Eleinda 2-La formula dell'immortalità- Valentina Bellettini
Nulla Die
Omaggio autrice


Il legame empatico fra Eleonora e il drago Indaco impedisce ai due di stare lontani. Al tempo stesso, nemmeno lo scienziato dottor Brandi è disposto a rinunciare a quella che ritiene una sua creazione. Lontano dal laboratorio della European Technology, studia la strategia che gli permetta di riprendersi Indaco: intervenire sul DNA del drago, stavolta causando una mutazione; renderlo debole, inoffensivo, mortale. Umano. L'amore impossibile tra Eleonora e Indaco si fa reale, ma a quale prezzo? E che ne sarà di Alessandro, l'amore umano che fatica a decollare? Fra drammi e turbamenti, Eleinda deve compiere una missione: il regno dei draghi è impaziente di risorgere. Hanno vissuto solitari per millenni, ma qualcosa li sta richiamando...Il viaggio fra le antiche leggende continua di pari passo con la scoperta dei sentimenti umani. Perché i sogni non vanno sottovalutati: possono essere pericolosi.

Anche qui abbiamo un romanzo di una scrittrice che vuole farsi conoscere e anche riguardo questo titolo ci sarà un evento che spero possa coinvolgervi...continuate a seguirmi...




La tristezza ha il sonno leggero-Lorenzo Marone
Longanesi
Acquisto

Erri Gargiulo ha due padri, una madre e mezza e svariati fratelli. È uno di quei figli cresciuti un po’ qua e un po’ là, un fine settimana dalla madre e uno dal padre. Sulla soglia dei quarant’anni è un uomo fragile e ironico, arguto ma incapace di scegliere e di imporsi, tanto emotivo e trattenuto che nella sua vita, attraversata in punta di piedi, Erri non esprime mai le sue emozioni ma le ricaccia nello stomaco, somatizzando tutto. Un giorno la moglie Matilde, con cui ha cercato per anni di avere un bambino, lo lascia dopo avergli rivelato di avere una relazione con un collega. Da quel momento Erri non avrà più scuse per rimandare l’appuntamento con la sua vita. E deciderà di affrontare una per una le piccole e grandi sfide a cui si è sempre sottratto: una casa che senta davvero sua, un lavoro che ami, un rapporto con il suo vero padre, con i suoi irraggiungibili fratelli e le sue imprevedibili sorelle. Imparerà così che per essere soddisfatti della vita dobbiamo essere pronti a liberarci del nostro passato, capire che noi non siamo quello che abbiamo vissuto e che non abbiamo alcun obbligo di ricoprire per sempre il ruolo affibbiatoci dalla famiglia. E quando la moglie gli annuncerà di essere incinta, Erri sarà costretto a prendere la decisione più difficile della sua esistenza…

Potevo non leggere il libro di Lorenzo Marone? Lo conoscete sicuramente tutti grazie al suo romanzo d'esordio  "La tentazione di essere felici" , una delle prime recensioni del mio blog!




Equazione di un amore-Simona Sparaco
Giunti
Acquisto


Singapore è una bolla luminosa a misura di gente privilegiata e Lea, che non indossa nemmeno un gioiello, ha lasciato Roma per vivere lì. Ha sposato un avvocato di successo che nel tempio finanziario del consumo ha trovato le sue soddisfazioni. Anche se a tratti è punta da una nota di malinconia, la ragione le dice che non avrebbe potuto fare scelta migliore: Vittorio è affidabile, ambizioso, ac­cudente. È un uomo che prende le cose di petto e aggiusta quello che non va; come quando ha raccolto lei, sotto la pioggia, un pomeriggio londinese di tanti anni prima. Al cuore di Lea invece basta pochissimo per confondersi: l’immagine di un ragazzino introverso, curvo su una scrivania a darle ripetizioni di matematica. Si chiama Giacomo e Lea non ha mai smesso di pensare a lui. L’alunno più brillante, il professore più corteggiato, l’amante passionale, l’uomo codardo. Lea sa bene che deve stargli lontano, perché Giacomo può farle male: c’è un’ombra in lui, qualcosa che le sfugge, ma che lentamente lo divora. 

Quando una piccola casa editrice accoglie il romanzo che ha scritto, Lea è costretta a tornare a Roma, e ogni proposito crolla. Il passato con tutta la sua prepotenza li travolge ancora una volta, con maggior violenza e pericolo. Secondo i principi della fisica che Giacomo le ha insegnato, nulla può separare due particelle quantiche una volta che sono entrate in contatto. Saranno legate per sempre, anche se procedono su strade diverse, lontane e imprevedibili. 


Un romanzo che lascia senza fiato. Una storia appassionante e poetica, carica di emozione e colpi di scena. Una riflessione a tutto tondo sull'amore e sul destino, da una delle scrittrici più forti e amate della narrativa contemporanea.


Mai letto nulla di Simona Sparaco, una mega promozione in libreria mi ha dato la possibilità di poter rimediare. Mi aspetta sulla scaffale della mia libreria, ogni tanto ci diamo occhiate cariche di feeling...




Le Grand Diable-Francesca Diotallevi
Neri Pozza
Acquisto


Con questo racconto Francesca Diotallevi conduce il lettore nel mondo del suo romanzo Dentro soffia il vento.

In Valle d’Aosta, alla vigilia della Prima guerra mondiale, Fiamma vive appartata in un capanno tra i boschi e la comunità di Saint Rhémy, dove tutti la considerano una sorta di strega. Tutti, tranne il giovane Raphaël Rosset, che sente crescere per quella ragazza solitaria e dai capelli rossi un’irresistibile attrazione. Yann, suo fratello, tenta in tutti i modi di proteggerlo da quello che appare, ai suoi occhi, come un vero e proprio sortilegio e di salvaguardarlo dall’ira del padre. Partiti per una battuta di caccia guidata dal padre, in quei boschi che tutti ritengono abitati da streghe, i giovani fratelli scopriranno però di non essere così diversi...


Un racconto che scivola via velocemente e che consiglio a tutti, specialmente a coloro che hanno già in mente di comprare "Dentro soffia il vento". Se volete leggere la mia opinione sul racconto o la sinossi del romanzo cliccate qui.

Un mesetto abbastanza positivo per la mia libreria,
voi quale avete fra questi titoli?




mercoledì 20 aprile 2016

Breve recensione-Le Grand Diable-Francesca Diotallevi



Buongiorno lettori, 
dopo qualche giorno di silenzio e apparente riposo eccomi qui a dedicarmi/vi uno dei momenti tutto per me (poi che io lo condivida sul web è un altro discorso...), devo ancora scrivere una recensione a cui tengo molto, ma nel frattempo continuo a leggere e scoprire autori che non immaginavo potessero essere così sublimi. 
Oggi vi presento un racconto davvero (ma davvero) trascinante, è il Prequel del romanzo che la casa editrice Neri Pozza pubblicherà i primi di maggio, e lo faccio attraverso una piccola recensione:













Titolo: Le Grand Diable
Autore: Francesca Diotallevi
Editore: Neri Pozza
Pagine: 37
Genere: Racconto
Ebook: € 0.99



Avete mai sentito il racconto di come il Grand Diable venne ucciso? Ve lo racconto. 

-Venti anni aveva quella bestia malefica, dal cui cuore venne fuori un amuleto contro la stregoneria. 
-Io conosco un'altra storia, quella di come la stessa bestia riuscì a guardare diritto negli occhi il suo cacciatore e fuggire nei boschi, difendendo la sua libertà. 

Ecco i racconti dinanzi al fuoco, fra uomini, in quella battuta di caccia che provoca disgusto ai due fratelli, nel periodo in cui in Valle d'Aosta si credeva alle streghe, prima che la Grande Guerra terrorizzasse davvero i sogni degli uomini più dei sortilegi stessi. Yann e Raphael, nati e cresciuti in una fattoria, pochi anni di differenza, simili più di quanto pensino, e Fiamma, la figlia della strega, bambina dei capelli di ruggine, si sono presentati in questo racconto trascinante e ci aspettano fra le pagine di quello che sicuramente sarà un romanzo che non ci lascerà indifferenti o insoddisfatti.
Il racconto si legge nello stesso modo in cui si prende una boccata d'aria, velocemente, quasi senza accorgersene, in un momento si è già alla fine, i nostri occhi si staccano dalle parole ma la nostra mente è ancora in quel bosco ad immaginare come la vita dei protagonisti potrebbe evolversi.
Un'autrice di cui ho assaporato la scrittura e di cui ho voglia di leggere da tempo "Le stanze buie", romanzo apprezzato da moltissimi lettori, e si sa, i lettori raramente sbagliano!

I più curiosi saranno contenti di sapere che troveranno in questo ebook i primi due capitoli del libro "Dentro soffia il vento"


Dentro soffia il vento-Francesca Diotallevi
Neri Pozza- 180 pag- € 16.00
In libreria dal 5 maggio

In un avvallamento tra due montagne della Val d’Aosta, al tempo della Grande Guerra, sorge il borgo di Saint Rhémy: un piccolo gruppo di case affastellate le une sulle altre, in mezzo alle quali spunta uno sparuto campanile.
Al calare della sera, da una di quelle case, con il volto opportunamente protetto dall’oscurità, qualche «anima pia» esce a volte per avventurarsi nel bosco e andare a bussare alla porta di un capanno dove vive Fiamma, una ragazza dai capelli così rossi che sembrano guizzare come lingue di fuoco in un camino.
Come faceva sua madre quand’era ancora in vita, Fiamma prepara decotti per curare ogni malanno: asma, reumatismi, cattiva digestione, insonnia, infezioni… Infusi d’erbe che, in bocca alla gente del borgo diventano «pozioni » approntate da una «strega» che ha venduto l’anima al diavolo. Così, mentre al calare delle ombre gli abitanti di Saint Rhémy compaiono furtivi alla sua porta, alla luce del sole si segnano al passaggio della ragazza ed evitano persino di guardarla negli occhi.
Il piccolo e inospitale capanno e il bosco sono perciò l’unica realtà che Fiamma conosce, l’unico luogo in cui si sente al sicuro. La solitudine, però, a volte le pesa addosso come un macigno, soprattutto da quando Raphaël Rosset se n’è andato.
Era inaspettatamente comparso un giorno al suo cospetto, Raphaël, quando era ancora un bambino sparuto, con una folta matassa di capelli biondi come il grano e una spruzzata di lentiggini sul naso a patata. Le aveva parlato normalmente, come si fa tra ragazzi ed era diventato col tempo il suo migliore e unico amico. Poi, a ventuno anni, in un giorno di sole era partito per la guerra con il sorriso stampato sul volto e la penna di corvo ben lucida sul cappello, e non era più tornato. Ora, ogni sera alla stessa ora, Fiamma si spinge al limitare del bosco, fino alla fattoria dei Rosset. Prima di scomparire inghiottita dal buio della notte, se ne sta a guardare a lungo la casa dove, in preda ai sensi di colpa per non essere andato lui in guerra, si aggira sconsolato Yann, il fratello zoppo di Raphaël… il fratello che la odia.
Ritornando su un tema caro alla letteratura di ogni tempo – l’amore che dissolve il rapporto tra una comunità e il suo capro espiatorio – Francesca Diotallevi costruisce un romanzo che sorprende per la maturità della scrittura e la solidità della trama, un’opera che annuncia un nuovo talento della narrativa italiana.


Allora non ci resta che aspettare, 
la pazienza è la virtù dei forti dicevano...



giovedì 14 aprile 2016

Splendi più che puoi-Sara Rattaro



Buon pomeriggio lettori!
Eccolo finalmente, vi avevo presentato "Splendi più che puoi" in prossimità della sua uscita facendovi un recap di tutti i libri di Sara Rattaro (qui il post). Adesso l'ho letto, divorato in realtà, ci ho pensato un pò su..ed ecco cosa ne è venuto fuori:











Titolo: Splendi più che puoi
Autore: Sara Rattaro
Editore: Garzanti
Pagine: 222
Genere: Romanzo italiano
Prezzo: € 16.40
Ebook: € 9.99



"Ti insegneranno a non splendere. E tu splendi, invece".
Pier Paolo Pasolini


Emma vuole farsi travolgere dall'amore, è una ragazzina e quell'uomo di venti anni più vecchio la fa sentire protetta e amata anche se a volte inadeguata, ed è davvero così, Tommaso la ama e la protegge finché il loro sentimento batte in petto e si nutre dei loro respiri, ma si sa, l'amore è un gioco senza regole, si riconosce il suo inizio e ci si aggrappa alle piccolezze purché non finisca. Tommaso ha le idee chiare, non la ama più, la lascia, le lascia vivere i suoi trent'anni, le da la possibilità di incontrare un altro uomo.

"Non esiste la coppia perfetta. Nessuno può amarsi per sempre, nutrire infinita fiducia o costruire un rapporto del tutto privo di minacce. Esistono solo impavide persone che onostante tutto ci provano. A volte ci riescono".

Emma un altro uomo lo incontrerà presto, è Marco, affascinante, misterioso, folle nel chiederle di sposarla senza dire nulla a nessuno,  e lei innamorata folle tanto da accettare. Tornano così con al fede al dito a dare la notizia alle loro famiglie di origine.
Al ritorno a casa i suoi genitori sono delusi, il padre, un uomo severo ma attento ai bisogni della sua famiglia, è sconvolto, perché il sogno di un padre, si sa, è anche quello di accompagnare la figlia all'altare, rassicurala e tenerle il braccio come per dirle: "Ci sono io", " Fai il tuo passo, vai da lui, ci sarò io comunque".
Ma è la suocera ad avere parole per Emma che saranno anni dopo illuminanti, descrivendo il suo stesso sangue come un uomo difficile , chiedendole se fosse ancora sicura della sua scelta:



Iniziano presto gli sbalzi di umore di Marco, la gelosia malata.
Meglio assecondarlo pensa Emma, che lo anticipa così nei gesti che per lui sono fondamentali, nelle ossessioni che prendono forma. Ma per gli uomini violenti i pretesti sono semplici da trovare, il pavimento non lavato bene, un oggetto non allineato, la visita dei suoceri che immancabilmente devono uscire dalle loro vite, ed ecco che la violenza fisica si accompagna a quella verbale.
Il primo schiaffo che non resterà mai il primo e il solo, le cinghiate, i calci, il più spregevole degli atteggiamenti.

" Lo avrei capito molto tempo dopo che quella non era stata solo la prima violenza subita, ma l'ultima vera occasione di sfuggire a tutto quello che sarebbe arrivato in seguito".

Solo la gravidanza ha segnato una pausa temporanea, quella falsa quiete, sfociata poi nella segregazione vera e propria in una vecchia casa in montagna.
Martina è un'anima innocente nata da un padre con disturbi ossessivi, finché verrà considerata di sua proprietà non correrà rischi, questo dice lo psichiatra con cui Emma ha avuto modo di parlare. Un uomo che la esorta a fare presto, ad escogitare un piano per fuggire dal suo carnefice. 
Marco dovrà uscire di casa, solo così potrà essere fermato e curato.
Ecco cosa ci racconta Emma attraverso la scrittura magistrale e delicata (aggettivo che ripeto sempre quando parlo dei suoi libri), di Sara Rattaro, mette a nudo la sua sofferenza e la sua vergogna, perchè poi la beffa è questa! Le donne che subiscono violenza si vergognano, delle scelte sbagliate fatte, della loro apparente inadeguatezza che le viene sputata in faccia ogni giorno, di aver pensato solo per un attimo che loro avessero potuto cambiarlo quell'uomo violento, dello sforzo che hanno fatto di volergli bene.
Ma essere accondiscendenti è solo un modo per prolungare l'agonia sottolinea Sara, allora rifletto, leggo le leggi che vengono appuntate a fine capitolo, leggo il significato di femminicidio e leggo un numero di telefono a chiusura del libro. 
Penso che davvero leggere le esperienze degli altri in questo caso potrebbe fare la differenza, non cancellerebbe la violenza, ma aiuterebbe forse la vittima a riconoscerla in tempo, come accadde ad Emma, leggendo l'articolo della donna morta dopo aver sporto denuncia, qualcosa potrebbe rimanere nelle menti di chi subisce, potrebbe far scattare in loro quell'istinto naturale che ci porta a sopravvivere nonostante tutto e cosa più importante a reagire. 
Allora consiglio questo libro a tutte le ragazze adolescenti che presto troveranno l'amore, lo consiglio alle donne mature affinché possano tendere una mano e costruire davvero una rete di solidarietà femminile, lo consiglio agli uomini, in modo da dire a gran voce che chi picchia una donna è un infame.
Complimenti ad Emma che ha ripreso in mano la sua vita, che ha avuto il coraggio di salvare un altra donna e infine di avvicinarsi a Sara Rattaro, il giorno di quella presentazione, proponendole di scrivere la sua storia. Complimenti alla scrittrice che non si è tirata indietro, ma non avrebbe potuto farlo vista la sensibilità che traspare dai suoi lavori. Un invito a volersi bene, perché cambiare le cose, a volte, è possibile.


Una storia vera divenuta romanzo, un romanzo che è la storia vera di tante donne.



Sara Rattaro nasce e cresce a Genova, dove si laurea con lode in Biologia e Scienze della comunicazione. Già autrice di Un uso qualunque di te, che ha scalato le classifiche come fenomeno del passaparola, ha pubblicato con Garzanti Non volare via, un successo con cui la sua scrittura ha conquistato i più importanti editori di tutta Europa, Niente è come te, vincitore del premio Bancarella, e Sulla sedia sbagliata.







martedì 12 aprile 2016

Novità aprile- parte terza-



Buongiorno lettori,
che fate di bello? Io seguo la mia solita routine, con l'aggiunta di un mega raffreddore venuto a mia figlia che questo fine settimana mi ha lasciato poco tempo da dedicare al blog, e che ovviamente mi fa passare più tempo con lei e porta qualche ora in meno di sonno notturno, ma passerà anche questo!

Intanto ecco la terza parte delle nuove uscite in libreria di questo mese particolarmente ricco:


Fuga da Villa del Lieto Tramonto-Minna Lindgren
Sonzogno- 352 pag- € 17.50
14 aprile

Pareti abbattute, tubature divelte e trapani che spaccano i timpani. Villa del Lieto Tramonto, la tranquilla residenza per anziani nella periferia di Helsinki, è sottosopra per massicci lavori di ristrutturazione, e alle inseparabili Siiri e Irma non resta che cercare un modo per fuggire. E alla svelta: loschi individui – sono davvero muratori? – si aggirano nell’edificio, e il portagioie della loro compagna Anna-Liisa è scomparso. Tutto sotto gli occhi della direzione della struttura.  Perché allora non affittare un appartamento in centro, lontano da disagi, furti e calcinacci? Meglio però allargare l’invito agli amici della canasta: la puntigliosa, cara Anna-Liisa e l’ambasciatore, il suo distinto consorte, oltre all’infelice Margit alle prese con la grave malattia del marito. La convivenza nello stravagante alloggio – raso rosso alle pareti, un letto rotondo e un improbabile palo da lap-dance in soggiorno – in uno dei palazzi più antichi della capitale finlandese, è per il gruppo di anziani un avventuroso nuovo inizio: la spesa al pittoresco mercato coperto, il bucato, i pasti da cucinare, amicizie inaspettate e giri in tram tra vecchi ricordi e scoperte entusiasmanti. Eppure, qualcosa non quadra. Per il fiuto investigativo di Siiri e Irma, la ristrutturazione nasconde ben altre, criminose attività, e quando il mistero comincerà a dipanarsi tra comici passi falsi, inattesi colpi di scena e irriverenti quanto umane opinioni sulla morte, le ostinate vecchiette toccheranno con mano quanto sia facile lasciarsi ingannare dalle apparenze. Anche alla loro non più tenera età.  Il nuovo episodio della Trilogia di Helsinki, irresistibile commedia gialla che mescola sapientemente suspense, umorismo e acute riflessioni su temi sociali di rilevante attualità.

L’autrice sarà a Milano sabato 23 aprile ospite del festival I Boreali.




Volevo essere Sailor Moon-Federica D'Ascani
You feel-Rizzoli- 110 pag- € 2.49 ebook
14 aprile


Bea sarebbe una ragazza solare. Ma lavora per i quattro malvagi delle tenebre, è fidanzata da anni con Emiliano, ha una vita grigia e piatta quanto può esserlo un pollo ai ferri, e la sua amica Daniela non perde occasione di rimarcarlo. Però a Bea basta parlare al telefono con Simone, il nuovo collega della sede di Rimini, perché il suo cuore batta impazzito. Il Tuxedo Mask romagnolo, con la voce roca e il temperamento esplosivo, sembra uscito direttamente da un sogno, e quando finalmente Bea lo incontra dal vivo è magia. Non importa che gli occhi di Simone non siano azzurri come quelli del bel Cavaliere della Luna… Bea ne subisce il fascino come fosse Sailor Moon: tredicenne, imbranata, innamorata. Ma la vita reale è lì che incalza, con le figuracce sul lavoro, il fidanzato sbiadito, la canasta a Natale, e un’amica che nasconde qualcosa di grosso… eppure forse è proprio in un momento così che bisogna trovare il coraggio di fidarsi di un cavaliere misterioso. E liberare la guerriera impacciata ma grintosa che si nasconde dietro alla maschera dell’impiegata seria e posata.

Dall'autrice di “L’istinto di una donna” e “Splendido come il sole di Tulum”, una commedia brillante e audace, magica e appassionata, e sorprendentemente divertente. Com’è l’amore quando è quello vero.




La casa tra i salici-Katharina Hagena
Garzanti- 225 pag- € 17.60
14 aprile


La città è avvolta nel silenzio della notte. Ma Ellen non riesce a prendere sonno. Si domanda se quegli occhi che ha incrociato di sfuggita siano proprio di Andreas, il suo amico d'infanzia che non vede da anni. Tutto è partito da quell'attimo. Da allora è stato impossibile frenare il flusso dei ricordi che l'hanno riportata dove non avrebbe mai voluto: a Grund. Alla casa tra i salici sulla riva del fiume; al gracchiare lontano delle rane; al riflesso dorato dei campi di girasole. Lì dove Ellen è cresciuta ed è stata felice, si è innamorata, ma ha anche sofferto. Per sua madre che, ogni giorno più distante da lei, non poteva più rallegrarla con la magia dei suoi dolci; per la fine della sua amicizia con Andreas che all'improvviso, senza spiegazione, ha deciso di non parlare più con nessuno. Per l'abbandono di Lutz, il padre di sua figlia, che un giorno è andato via senza fare ritorno. Per Marthe che non è mai riuscita a esprimersi veramente, lasciando che fossero le pagine del suo diario a parlare per lei. Ma ora che le lancette corrono trascinate dall'insonnia, Ellen deve fare i conti con il suo passato. Deve cercare delle risposte ai troppi misteri che affollano la sua mente. Deve scoprire se era davvero Andreas l'uomo che ha incontrato. Se lui, che l'ha visto per l'ultima volta, sa cosa è successo a Lutz. Perché a volte ciò che chiamiamo vita in realtà è un sogno, e ciò che chiamiamo sogno è vita.



Essere vivi- Cristina Comencini
Einaudi- 150 pag- € 17.00
19 aprile


La vita di Caterina è scandita in due tempi, ben separati tra loro. Nel primo c’è una bambina che insegue una fila di formiche. Un cane che guaisce oltre la porta, i rami di un melo, sei anni d’infanzia muta cancellati dal fuoco. Nel secondo ci sono un lavoro, un marito, due figli. C’è la donna che Caterina è diventata, dopo aver imparato faticosamente i passi e le parole. Tutto ciò che sta in mezzo è merito di una straordinaria madre adottiva, la donna vitale e insaziabile il cui corpo giace oggi in una stanza d’albergo, accanto a quello del suo uomo. Ed è proprio qui che Caterina si ritrova insieme a Daniele, il figlio di lui, per cercare di ricostruire il corso degli eventi. È in questo pugno di giorni che la sua vita per la prima volta le si rivela intera. Daniele ha un’allegria forsennata, un’energia che rompe il guscio delle cose, e Caterina una capacità strana, la facoltà visionaria d’indovinare gli sconosciuti. La morte dei loro genitori è l’unica cosa che hanno in comune, ma la libertà disperata di quei pochi giorni insieme insegnerà a entrambi un modo nuovo di stare al mondo. «Tutto è iniziato in quella vacanza, quando io ho scelto di abitare il tuo mondo e tu di lasciarlo. Non importa se ci sono voluti anni, era già tutto lí. Avremmo dovuto buttare giú il muro che ci divideva solo apparentemente, come ora, in questa stanza, perché in realtà avevamo la stessa morte nel cuore».



Come se l'amore potesse bastare- Patrizia Emilitri
Sperling & Kupfer- € 16.90
19 aprile


Quando torna a vivere in paese insieme al marito e ai due figli, Barbara ha più di una verità da nascondere

È dura ammettere che hanno dovuto chiudere il negozio, che sono in un mare di debiti e non possono più permettersi di mantenere l'appartamento in città, che sono diventate una delle tante famiglie colpite dalla crisi. 
Solo con sua madre non può far finta di niente; del resto, per una madre, la più lieve increspatura del viso è una finestra aperta sul cuore di un figlio. Ma c'è qualcos'altro che nemmeno lei deve scoprire: un segreto che Barbara custodisce in grembo e che sta per costarle la decisione più difficile della vita.
Una sera, mentre i pensieri le tolgono il sonno e l'unico conforto sembra essere un documentario alla tv, un piccolo dettaglio la scuote all'improvviso. 
Nello studio di un famoso architetto, lì sullo schermo, c'è qualcosa che Barbara conosce molto bene: la statuina intagliata nel legno che sua nonna ha sempre custodito gelosamente. 
Nonna Gentile: una roccia per tutta la famiglia, una donna coraggiosa capace di crescere da sola quattro figli al tempo della guerra, con il marito disperso al fronte. 
Perché nessuno sa – o vuole – spiegarle come mai quel piccolo oggetto sia finito là? Perché sua madre sembra infastidita dall'argomento? 
C'è un punto oscuro nella vita della nonna ed è lì che Barbara vuole scavare. A tutti i costi, come se quella statuina di legno racchiudesse la soluzione a tutti i suoi problemi, il senso che lei stessa sta cercando.
Il consiglio di nonna Gentile di cui tanto, ora, avrebbe bisogno.




Leaving- Jodi Picoult
Corbaccio- 418 pag
28 aprile


Sono passati dieci anni da quando Alice Metcalf, etologa presso il Rifugio per elefanti del New England, è misteriosamente scomparsa in seguito a un grave incidente. La figlia Jenna aveva tre anni all’epoca e da allora, a dispetto della ostinata rassegnazione di sua nonna e della totale assenza di suo padre, non ha mai smesso di pensare a sua madre e di sperare di vederla ricomparire all’improvviso. Finché un giorno si fa coraggio e decide di chiedere l’aiuto di due improbabili alleati: Serenity, una sensitiva ormai non più sulla cresta dell’onda, e Virgil, il detective che conduceva le indagini sul caso e che ora, tra un whisky e l’altro, svolge in proprio inchieste di ogni tipo. Jenna cerca gli indizi di una possibile traccia nel diario di sua madre, e apprende che Alice era particolarmente interessata a studiare il rapporto che gli elefanti femmina instaurano con i loro figli, a come elaborano il lutto e a come è organizzata la loro memoria. Pur temendo di averla persa per sempre, si convince ancora di più che sua madre non può averla abbandonata di sua volontà, che il legame che aveva instaurato con lei da bambina era speciale e che qualcosa l’ha indotta a fuggire. Grazie anche all’aiuto di Serenity e Virgil, la memoria di quel che accadde si fa in Jenna sempre più circoscritta, le immagini della madre e degli eventi di cui è stata protagonista diventano sempre più nitide e iniziano a susseguirsi a ritmo crescente. In un vortice ipnotizzante di ricordi, i tre si trovano coinvolti in una ricerca ricca di colpi di scena il cui esito nessuno di loro può dare per scontato. Ma per scoprire cosa è successo veramente ad Alice, si renderanno conto che dare una risposta a domande difficili implica anche essere pronti ad affrontare risposte ancora più difficili da accettare…


Avete qualche preferito? 
Io, fra tutti,  ho adocchiato Leaving, un rifugio per elefanti,  un mistero e il rapporto fra madre e figlia...
...Che vi devo dire di più?



lunedì 11 aprile 2016

Rhythm of love/ Serena Versari



Buongiorno e buon lunedì!
Oggi vi faccio conoscere una nuova autrice e il suo ultimo lavoro:











Titolo: Rhythm of Love
Autore: Serena Versari
Editore: Selfpublishing
Pagine: 215
Genere: Romance
Ebook: € 1.99
Acquistabile su Amazon




Daryl King possiede tutto: fascino, talento e successo. Ma nessuno sa che di notte, lontano dal palco e dal pubblico, imbraccia lo Stradivari e lascia che il dolore s’imprima sulle corde del violino, nel tentativo di fuggire da un passato che lo tormenta. A Dafne il destino ha riservato una vita difficile. Rimasta senza genitori all'età di diciotto anni, ha dovuto occuparsi della sorella minore, trascurando i suoi bisogni, incapace di lasciarsi andare all'amore. Quando viene assunta per svolgere il ruolo di assistente di Daryl qualcosa cambia. Dopo un inizio burrascoso, i due si apriranno l’uno all'altra, e scopriranno di essere più simili di quanto immaginavano. Ma il passato può essere cancellato per sempre? O continuerà a tormentarli, impedendo loro di raggiungere la felicità?


Biografia: “L’essere umano vive di emozioni, senza di esse la nostra esistenza non avrebbe senso. Qual è il motore che ci accende ogni mattina e ci spinge ogni giorno ad andare avanti? Le passioni, la ricerca disperata della felicità. L’amore. La vita è una grande avventura, piena di ostacoli certo e su quest’ultimo punto io sono un grande esperto, ma dobbiamo dare un senso alla nostra esistenza. Non possiamo raggiungere la meta finale senza aver osato, senza aver vissuto con un pizzico di follia. Non sono mai state compiute grandi cose usando solo la ragione, ma usando il cuore sì.” 
Questo è un estratto, tratto dal mio romanzo “L’Arpeggio del cuore”, e questo è quello che penso ogni mattina quando mi sveglio. Vivo di emozioni, vivo di scrittura. Amo la vita, nonostante a volte sia costellata di difficoltà. Ogni giorno penso a come poterla rendere straordinaria, e le uniche vie che ho imparato a conoscere, sono quelle del mio cuore e della mia anima. La scrittura è per me, un potente elisir, perché mi permette ogni volta, di fare un viaggio introspettivo dentro me stessa, guarendomi. Amo ascoltare anche la musica, che immancabilmente mi accompagna e mi ispira, lungo la stesura di ogni libro. 
Bibliografia: Angels (GDS - Aprile 2012) Il pozzo delle Anime (GDS – Luglio 2013) L’Ordine del Triangolo Oscuro (Marzo 2014) Maka-Viaggio verso la Speranza (Giugno 2014) L’Arpeggio del Cuore (Ottobre 2014) Born to love us (Maggio 2015) Rhythm of love (Marzo 2016)

Un romance, per gli amanti del genere, 
che ne pensate?