mercoledì 6 aprile 2016

Novità Aprile- parte seconda-




Buongiorno lettori! 
Vi avevo già anticipato che il mese di Aprile è abbastanza ricco per quanto riguarda le nuove pubblicazioni, giorni fa vi avevo presentato le novità targate Piemme, oggi passiamo alle altre che ho pensato potrebbero piacervi:


Borderlife- Dorit Rabinyam
Longanesi- 370 pag- € 16.40
28 aprile

È autunno, a New York, il secondo senza le Torri. Liat ha appena conosciuto Hilmi e gli cammina accanto nel pomeriggio che imbrunisce e intanto pensa: non hai già abbastanza guai? Fermati finché puoi. Ma fermarsi non può, perché, nonostante le ferite, la magia della Grande Mela è ancora intatta, e Hilmi ha gli occhi color cannella, riccioli neri e un sorriso infantile che spezza il cuore. Lei è di Tel Aviv, fa la traduttrice e si trova negli USA per una borsa di studio. Lui vive a Brooklyn e fa il pittore, e nei suoi quadri c'è sempre un bimbo che sogna il mare, quel mare di cui da ragazzo poteva cogliere appena un lembo, da lassù, al nono piano di un palazzo di Ramallah. Lei è israeliana, lui è palestinese. La loro sembra una storia come tante, come mille ne nascono ogni giorno in ogni angolo del mondo, ma è diversa da tutte. Perché la loro appartenenza a una terra tormentata e divisa non può che separarli, e ciò che è iniziato nel freddo di New York è destinato a finire, pochi mesi dopo, su una calda spiaggia di Jaffa, sotto quel sole che entrambi rimpiangevano in America. Ma la Storia e il loro amore li seguiranno ancora...



La stagione del sangue- Samuel Bjork
Longanesi- 500pag € 16.90
28 aprile


Un caso complesso e scabroso sta tenendo in scacco la squadra Omicidi di Oslo, capeggiata dal detective Holger Munch, grande appassionato di scacchi ed enigmistica. Munch riesce a convincere il capo della polizia a reintegrare nei ranghi la giovane e bravissima collega Mia Krüger, nonostante i suoi numerosi problemi personali e la sua dipendenza dall’alcol e dagli psicofarmaci necessari per affrontare i terribili fantasmi del doloroso passato. E c’è davvero bisogno di tutta la sensibilità e l’acutezza di Mia, unite all’intelligenza di Munch, per capire chi c’è dietro l’efferato assassinio di una ragazza, ritrovata in un bosco al centro di un pentacolo di candele, in una macabra messinscena che sembra evocare scenari satanisti… E l’assassino non sembra intenzionato a fermarsi. Ma la verità è molto diversa e sembra avere radici in un fatto di tanti anni prima, nella folle decisione di un ricco armatore che in punto di morte ha imposto al figlio di non sposare una donna che avesse già dei figli, pena la perdita della cospicua eredità. Una clausola crudele, che ha portato all’allontanamento di due bambini innocenti, al dolore di una madre, a una sequela di menzogne che hanno avvolto la vita di tanti individui come una tela e che hanno generato una sete di vendetta e morte che sembra inestinguibile...


Il giardino segreto-Banana Yoshimoto
Feltrinelli- 144 pag € 13.00
14 aprile

L'inverno è alle porte, Kaede e Kataoka sono ritornati in Giappone e Shizukuishi ritrova il calore del tempo trascorso insieme e si sente finalmente un po' più a casa. A breve, tuttavia, dovrà spostarsi di nuovo: ha deciso di andare a vivere con Shin'chiro, e così si mettono alla ricerca di un posto dove abitare, tra appartamenti improbabili e agenti immobiliari dalle dubbie capacità. Le persone, però, non sempre sono ciò che sembrano, e questo vale anche per Shin'chiro¯. Basterà un viaggio nel passato per rompere tutti gli equilibri e gettare Shizukuishi nella disperazione consentendole al contempo di crescere. Un serpente di giada, una donna prorompente, un giardino fuori dal mondo: questi e altri gli ingredienti di una storia di dolore e speranza in puro stile Yoshimoto.



Quattro tazze di tempesta-Federica Brunini
Feltrinelli- 224 pag- € 15.00
11 aprile

Viola vive in un paesino del Sud della Francia, in una grande casa che divide con la sua cagnolina Chai. Ha un negozio di tè provenienti da tutto il mondo. La sua passione è trovare la miscela giusta per le emozioni di ogni cliente e inventare ricette gourmandes a base di tè. C'è un infuso per ogni stato d'animo, e lei li conosce tutti: strappa-sorrisi, leva-paura, antimalinconia, sveglia-passione, porta-gioia, tè abbraccio... Per il suo compleanno, Viola raduna sempre a La Calmette le sue tre amiche storiche per un rendez-vous a base di chiacchiere, relax, bagni di sole e profumo di lavanda. Quest'anno, però, è diverso. Nonostante la gioia di rivedere le amiche, Viola è tormentata dal dolore per la morte del marito. Mavi, l'unica mamma del gruppo, è perennemente stressata. Chantal, insegnante di yoga in cerca del suo posto nel mondo, è insicura del compagno, molto più giovane di lei. E Alberta, un architetto in carriera, è distante, troppo presa dal lavoro e da un nuovo, misterioso amore. Nessuna delle quattro donne sembra essere la stessa che le altre conoscono, o credono di conoscere. Ognuna cova dentro di sé un'inaspettata inquietudine, che monta di ora in ora come una tempesta fino a scoppiare all'improvviso davanti alla torta di compleanno di Viola e alla sua ignara assistente Azalée. Tra illusioni e delusioni, rimpianti e rivincite, lacrime e risate, le quattro donne si confronteranno con i loro sogni di ragazzine e le realizzazioni più o meno mancate dell'età adulta.


Wolf. La ragazza che sfidò il destino- Ryan Graudin
De Agostini 
12 aprile

AVREBBE ATTRAVERSATO IL MONDO PER CAMBIARLO, O SAREBBE MORTA PROVANDOCI.

È il 1956 e l'alleanza tra le armate naziste del Terzo Reich e l'impero giapponese governa gran parte del mondo. Ogni anno, per celebrare la Grande Vittoria, le forze al potere organizzano il Tour dell'Asse, una spericolata e avvincente corsa motociclistica che attraversa i continenti collegando le due capitali, Germania e Tokyo. Il premio in palio? Un incontro con il supersorvegliato Fuhrer, al Ballo del Vincitore. Yael, una ragazza sopravvissuta al campo di concentramento, ha visto troppa sofferenza per rimanere ancora ferma a guardare, e i cinque lupi tatuati sulla sua pelle le ricordano ogni giorno le persone che ha amato e che le sono state strappate via. Ora la Resistenza le ha dato un'occasione unica: vincere la gara, avvicinare Hitler e ucciderlo davanti a milioni di spettatori. Una missione apparentemente impossibile che solo Yael può portare a termine. Perché, grazie ai crudeli esperimenti a cui è stata sottoposta, è in grado di assumere le sembianze di chiunque voglia. Anche quelle di Adele Wolfe, la Vincitrice dell'anno precedente. Le cose però si complicano quando alla gara si uniscono Felix, il sospettoso gemello di Adele, e Luka, un avversario dal fascino irresistibile Acclamato dalla stampa, premiato dalla critica, un romanzo feroce e magnifico. Il primo capitolo di una nuova straordinaria serie dal ritmo adrenalinico e dall'indimenticabile protagonista femminile. 


Per oggi basta così, ma le novità non sono finite...alla prossima!


6 commenti:

  1. I libri della Feltrinelli hanno delle cover stupende *_* Banana Yoshimoto prima o poi la leggerò, mi incuriosisce molto Quattro tazze di tempesta e Borderlife :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, la cover di Banana Yoshimoto è molto delicata, lei è molto descrittiva, ho letto una serie di racconti, Delfini e poi ho spiluccato qualche suo libro quando lavoravo in libreria. Gli altri due titoli che hai nominato sono gli stessi che leggerei anche io volentieri.

      Elimina
  2. Borderlife, di sicuro. Mi piace quando un libro riesce a farmi scoprire qualcosa in più su argomenti che non conosco così bene. E poi la mia anima romantica è sempre assetata di storie d'amore credibili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, aprile è davvero un mese carico di libri che si vorrebbero leggere. Borderlife, Quattro tazze di tempesta e anche un titolo Corbaccio che inserirò nel prossimo post sono storie che vorrei far mie...vedremo...ma di sicuro la lista si allungherà parecchio!

      Elimina
  3. Quattro tazze di tempesta mi incuriosisce! Questo mese ci lascerà con le tasche vuote xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me Stefy, poi non dimentichiamo quello della Corbaccio...

      Elimina