giovedì 1 dicembre 2016

Dream On - T. Paxia | L'Età delle certezze facili - G.Primavera | Sono fermo, mi muovo...G. Giusti | The Black Forest - S. Diodovich | Ritornare al presente - L. Latini



Buongiorno lettori,
ho decine di mail in cui gli scrittori emergenti mi chiedono di segnalare i loro libri e dato che io sono buona e raramente dico di no sto cercando di smaltire le loro richieste. Eccone una carrellata.











Titolo: Dream On
Autore: Tania Paxia
Editore: Self-publishing
Pagine: 283
Genere: Fantasy
Ebook: €1.20
Acquistabile su Amazon



E se l'inconscio si fondesse con la realtà?

«I sogni sono labili e leggeri. Si dissipano in un soffio, senza neanche dare il tempo di rendersene conto.»

Lo sa bene Thea Palmer, psicologa specializzata in psicoanalisi e nell'interpretazione dei sogni. Soprattutto da quando un suo paziente, Paul Kusac, dice di vedere in sogno una San Francisco distrutta abitata da persone rifugiate nei sotterranei o all'interno dei grattacieli per sfuggire alle guardie in ricognizione. Quello che Kusac dice di vedere in sogno è un mondo parallelo, governato da Hypnos, il Dio del Sonno. Thea cerca di convincerlo in tutti i modi che quel mondo da lui descritto (seppur nei minimi particolari) è soltanto un sogno ricorrente che rispecchia l'animo irrequieto dell'uomo. Ma Kusac, durante una seduta, le rivela qualcosa sulla sua vita privata: qualche particolare riguardante la sua adolescenza burrascosa e sulla morte prematura del suo fidanzato Adam. Da quel giorno, Thea, viene tormentata da continue visioni sul suo ex fidanzato morto. In più, altri pazienti sembrano sognare quella città devastata e ricevere dei messaggi in codice da parte di un certo Flynn. Quando anche la sua quasi-sorella minore ha gli stessi disturbi, le sue certezze cominciano a vacillare, pensando addirittura di essere nel bel mezzo di un esaurimento nervoso. La sparizione del suo collega e fidanzato Blake, durante un week-end romantico, non può far altro che peggiorare la situazione. Ma ciò che scoprirà dopo, forse, potrà aiutarla a salvare Blake dalle grinfie di Hypnos e dai suoi subdoli piani.

Questo romanzo è nato dalla storia scritta da Meggie Clarke in "Sono io Taylor Jordan!"


Estratto del libro:

Capitolo uno 

“E poi…” il signor Kusac sospirò, dopo aver fatto una smorfia sprezzante, come se gli avessi chiesto di catturare la Luna. “E poi mi sono svegliato. Che domande”.
Ecco, appunto. Il nervosismo del signor Kusac veniva fuori anche per la più piccola sciocchezza. Non come quando lo avevo conosciuto, ma rimaneva pur sempre un caso delicato da non trascurare. Era uno dei miei pazienti da quando lo avevano dimesso dall’istituto psichiatrico dal quale era uscito sei mesi prima. Diceva di vedere cose strane nei sogni e, dopo qualche tempo, accadevano sul serio. Questo, però, era quello che lui affermava. Paul Kusac aveva cinquant’anni e una carriera da poliziotto alle spalle. Ma, dopo un caso irrisolto, aveva iniziato a dare i numeri. Letteralmente. Scriveva cose senza senso dove capitava: sui fogli, sui libri, sui tavoli, sui muri, pavimenti, porte…ovunque gli capitasse. Sua moglie lo aveva lasciato e fatto internare, stremata dai suoi comportamenti schizofrenici e oltre il limite della pazzia. Dopo due anni, era stato dichiarato idoneo al ritorno alla vita di tutti i giorni, seguito da una psicoterapeuta – la sottoscritta – che collaborava con l’istituto di igiene mentale di Pasadena, in California.
Il suo sguardo, per un istante, si fece serrato, come in preda a una furia omicida, poi prese un respiro profondo e strinse la mandibola squadrata, coperta da un sottile strato di barba ingrigita. I suoi occhi color castano chiaro rimasero a contemplare il soffitto per alcuni secondi, del tutto abbandonati a chissà quale pensiero, prima di voltarli nella mia direzione. “Allora, secondo lei, che significa? Che sto diventando pazzo? Di nuovo?” si aggiustò le gambe sulla morbida poltrona di finta pelle nera del mio studio, per accavallarle; poi cominciò a giocherellare con le dita delle mani, con le unghie mangiucchiate a sangue poggiate sul petto. Arpionò il mio sguardo e non sembrava intenzionato a mollarlo fin quando non avessi risposto alla sua domanda.
“Non si arrovelli il cervello per i sogni. I sogni”, feci una pausa, cercando di scegliere le parole giuste da rivolgergli, “sono solo sogni. Il più delle volte non hanno senso, mentre nelle altre occasioni è soltanto il nostro subconscio che ci ricorda qualcosa che abbiamo ignorato, qualcosa che non ci è chiaro, qualcosa che non vogliamo ammettere o che desideriamo con tutto il nostro animo, ma che, nella vita, purtroppo non si realizza. Sono i nostri desideri più reconditi che vengono fuori durante il sonno”.
Ero fiera di me per aver tirato fuori quelle precise parole, così, d’impulso. Sperai che fossero sufficienti a fargli capire il concetto. Ma non esiste una persona più sorda di chi non vuol sentire.

Tania Paxia vive a Bibbona, un paesino nella provincia di Livorno. Frequenta la facoltà di Giurisprudenza (Magistrale) di Pisa e una delle sue grandi passioni è scrivere. “Nicholas ed Evelyn e il Diamante Guardiano” è il suo primo romanzo. Il racconto che segue “Nicholas ed Evelyn e il Dragone Carbonchio” è uscito il 1 marzo 2015. Il secondo della serie “Nicholas ed Evelyn” è in fase di scrittura. Nel frattempo, ha scritto altri libri: “La Pergamena del Tempio” un giallo su base storica edito da Europolis Editing, in ri-pubblicazione autonoma il 14 agosto 2015, un paranormal “Il marchio dell’Anima EVANESCENT The Rescuer of Souls #1”, un fantasy “La cacciatrice di stelle”, una commedia romantica intitolata “Sono io Taylor Jordan!” e i romanzi rosa intitolati “Ti amo già da un po’”, “Prima che arrivassi tu”, “The Woden’s Day”, “Le strane logiche dell’amore” che hanno avuto un discreto riscontro tra i lettori.












Titolo: L'Età delle certezze fragili
Autore: Giorgia Primavera
Editore: Edizioni Clandestine
Pagine: 122
Genere: Narrativa contemporanea
Prezzo: € 15.00
Ebook: € 7.20


In questo nuovo, delicato romanzo, l’autrice si confronta con un tema particolarmente ostico, comune a tutte le donne, quello della menopausa, affrontandolo con realismo e sagace ironia e mostrando una spiccata capacità nel rappresentare la psicologia femminile. “Di una cosa sola vi era certezza, una volta imboccata la parabola discendente della vita: non potevi sapere come e quando la mannaia di un acciacco si sarebbe abbattuta sul corpo, né conoscere in anticipo gravità e conseguenza”.
Pagina dopo pagina, emergono angosce, amarezze, aspettative andate deluse, ma altresì la consapevolezza scevra da qualsiasi rassegnazione e la speranza di una donna che non vede nella resa un’opzione da vagliare. “Se i giovani non sanno ancora che le amicizie adolescenziali non dureranno per sempre, perché ritengono in-violabile quel patto di sangue pronto invece a sciogliersi al primo raggio d’amore, i più vecchi credono di potere contare su un parco macchine amicali ormai rodato. Ed è questo l’errore più frequente, quello che i più commettono nell'epoca delle certezze fragili, giacché è la stagione in cui la vita ci sfila via dall'orticello tutto ciò che avevamo seminato con cura, privandoci della garanzia che resista fino al tempo della mietitura”.












Titolo: Sono fermo, mi muovo. Montecatini Terme, una storia nella storia
Autore: Gianluca Giusti
Editore: La Caravella Editrice
Pagine: 204
Prezzo: € 13.00
Acquistabile su Amazon


Un uomo che si muove nelle strade di una città per una settimana. La sua città. Una descrizione magistrale, dove il cammino alterna riflessioni profonde a fatti di vita vissuta; uno stop and go che ti segue rigo dopo rigo, pagina dopo pagina. Un saliscendi nelle increspature di un’anima tormentata che sprofonda in una soluzione che non arriva. Ma quale sarà la ragione dell’angoscia del protagonista, e perché il tormento lo affligge? Chi è che lo segue come un’ombra, e perché è lì con lui? Per scoprirlo serve arrivare alla fine, passando attraverso il ritmo serrato, ironico e avvincente di questo esperimento letterario, al termine del quale arriverà puntuale la sorpresa finale.










Titolo: The Black Forest
Autore: Simona Diodovich
 Editore: Self-publishing
 Pagine: 202
 Genere: Fantasy
 Prezzo: € 10.35
 Ebook: € 3.00
 Acquistabile su Amazon



La foresta nera, prigione di Scarx, ora ha fame. Senza l’ex regina che getta anime al uso interno, quest’ultima medita vendetta. È Sofia stessa a darle la soluzione senza saperlo.
Sono passati ventun anni da allora. Riley e Venus sono sposati e hanno un figlio di vent'anni: Ian Tucher è l’erede al trono di Scarx, è potente, la sua magia è quella degli angeli e dei demoni insieme, a lui spetta il compito di salvare il suo mondo dal nuovo avversario.
La foresta nera si prepara all'ultimo round, il decisivo. Quello in cui solo uno di loro sopravvivrà. Scarx contro La Foresta Nera. Solo l’amore può sconfiggere tutto o vincerà l’odio?
Il loro territorio viene invaso dalla giungla stessa che apre il portale per ogni essere diabolico che ha al suo interno. Scarx vuole vincere, e quindi si gioca ogni carta possibile.
Chi può contrastare quella potenza inaudita, affamata e, per la prima volta, libera di potersi muovere?
Ian Tucher pagherà a sue spese l’odio di Sofia e della Foresta nera.


Estratti

Quando lo sguardo di lui incrociò quello di lei, assunse un’espressione che non poteva essere fraintesa nemmeno per sbaglio. Un lento sorriso sexy apparve sul suo volto «Ciao, amore. Ripetimi, quanto tempo è che non ti vedo?»
Venus scoppiò a ridere «Pochi minuti, credo. E il vestito che hai scelto ieri non è adatto a una cerimonia di quella portata.»
Riley si avvicinò a lei con quella sua camminata sexy che le scombussolava sempre lo stomaco, artigliandole le budella. Il fiato veniva a mancare, gli occhi diventavano lucidi e la salivazione andava a zero. Era sempre così. Inutile sconvolgersi, non avrebbe mai cambiato nulla di tutto ciò.
  «Cosa dobbiamo fare di così importante, a questa cerimonia, da non poterci vestire con i nostri abiti normali?» Stava sorridendo e, al tempo stesso, avvicinava la sua bocca al collo di lei.
Venus fu costretta a tenersi al suo braccio, per non cadere al suolo. La sua vicinanza la rendeva sempre debole, ma non per la magia che scaturiva dai loro corpi, ma per l’amore travolgente che provava per lui «Sposarci, credo.»

La nuvola di vapore si allungò finché una sola punta di essa, come un dito, toccò la sua mente. «Ucciderti.» Non aveva parlato, era dentro il suo cervello.
Sofia si spaventò, per la prima volta fu sicura d’essere alla fine della sua lunga vita. Mille anni vissuti tra agi, battaglie e sacrifici immani e si trovava di fronte la sola cosa che poteva annientarla in pochi attimi. Si rizzò in tutta la sua statura, ben poca cosa di fronte alla possente foresta nera «Non dovresti, sono colei che ti ha nutrita per quasi mille anni. Non lo sapevi? Sono la regina Sofia, ho mandato qui ogni anno innumerevoli personaggi che, seppur con misere accuse, sono serviti per rifocillare il tuo spirito affinché tu non morissi. Cosa faresti ora se noi tre perissimo? Se succedesse a me? La nuova regina non manderà più nessuno. Piuttosto marciranno nelle segrete del castello e tu svaniresti. Saresti persa per sempre. Tre di noi, e siamo gli ultimi, e tu non avrai più nessuno che ti darà vigore ed energia. Sei destinata a morire insieme a me, a meno che non ci aiutiamo tra noi. Nessuno ti ama, lo sai, vero?»

  «Lo so. Sento il pericolo.»
  «Allora questa potrebbe essere la nostra ultima giornata insieme.»
Un sorriso triste attraversò lo sguardo di Ian. Le accarezzò il volto in un gesto disperato e meraviglioso allo stesso tempo «Sì.»
  «Voglio baciarti. Voglio che tu mi dica che non finirà qui, noi resteremo insieme anche nelle ombre di Scarx.»
Il modo in cui lo disse fece scendere un brivido lungo il corpo di Ian «Sarò sempre al tuo fianco, anche se diventeremo ombre. Ti terrò sempre la mano. Ti amerò sempre. Sei la mia metà del mondo, perché il cielo non basta.» Avvicinò il volto a quello di lei e la baciò.







Titolo: Ritornare al presente
Autore: Laura Latini
Editore: Ilmiolibro - selfpublishing
Pagine: 55
Genere: Giallo- noir
Prezzo: € 9.00
Ebook: € 0.99


Una cella d'isolamento dove si trova rinchiusa una donna dall'esistenza apparentemente normale.Qual è il mistero che avvolge questa figura femminile?Di quale orrendo delitto si è macchiata?È stata proprio lei a compierlo?Quali sono le sue emozioni ed i suoi tormenti interiori?Attraverso varie vicende si snoderà, un po' alla volta, il racconto di un'esistenza travagliata fino alla spiegazione del mistero ed alla soluzione positiva del dramma.


Anche oggi vi lascio queste novità targate scrittori emergenti e vado a leggere, 
alla prossima.




5 commenti: