venerdì 18 dicembre 2015

Se mi vuoi bene-Fausto Brizzi


Buongiorno lettori, vi ricordate di questo libro? Vi avevo fatto leggere una citazione...adesso eccovi il mio pensiero!











Titolo: Se mi vuoi bene
Autore: Fausto Brizzi
Editore: Einaudi
Pagine: 256
Genere: Romanzo italiano
Prezzo: 18.00
Ebook: 9.99



Diego Anastasi è un avvocato, un ex marito, un quasi cinquantenne e un depresso.
E' arrivato il momento in cui lui ha più bisogno dei suoi cari, ma loro non hanno tempo per lui. Il perché è semplice e non c'era nemmeno bisogno che Diego si recasse dall'analista per scoprirlo, sarebbe bastato fare due passi e infilarsi in un negozio di Chiacchiere.
Lui per primo, si è mai preoccupato davvero delle persone care? Si, ha sempre provveduto a pagare gli alimenti per l'ex moglie e i due figli, ha regalato la macchina usata al padre, ha perfino assunto sua sorella come segretaria...Ma basta davvero questo per voler bene?

"Fare bene è l'unico motivo per cui siamo stati mandati su questo pianeta. Esistono uomini che fanno del bene, altri che fanno del male, altri ancora ce non fanno niente. Forse non sarete d'accordo, ma io ritengo questi ultimi i più pericolosi e inutili. Non fare niente è una colpa gravissima. Non a caso l'accidia, cioè, l'indolenza nell'operare, è uno dei sette peccati capitali."

Presa coscienza di questa sua mancanza d'interesse nei confronti delle persone che gli vogliono bene decide di stravolgergli la vita, presi appunti e valutati gli eventuali rischi, inizia la vera terapia che lo stapperà alla depressione e lo riporterà a nuova vita.

Scrivere un romanzo con un protagonista depresso credo che non sia semplice. La depressione è la malattia del secolo, raccontano che ti distrugge, ti svuota dentro, che nel momento in cui pensi di essertene liberato, basta una nota stonata per ricaderci dentro. Fausto Brizzi è riuscito a raccontarci questi stati d'animo con grande fluidità. Diego si presenta a noi con tutti i sentimenti dell'essere umano, alterna l'ironia a momenti di grande tristezza e solitudine. Ho adorato in modo particolare la bellezza dei suoi ricordi, quelli che ti porti dietro sin da bambino, quando i nonni sono il centro del mondo  (qui citazione). Ho letto con curiosità la sua lista di "cose da fare per rendere agli altri la vita migliore", il suo modo, se pur discutibile, di dimostrare ai suoi affetti quanto lui gli volesse bene, ed ho trovato geniale il negozio di Chiacchiere di Massimiliano, magari ci sono momenti in cui bastano davvero un tè e due amici per risollevarti la giornata!
Un libro che ho apprezzato pienamente, anche nei suoi momenti tristi, una lettura coinvolgente che consiglio a tutti!

Se mi vuoi bene è una ciambella di salvataggio gonfia di sentimenti...






Fausto Brizzi, sceneggiatore e regista. Vince numerosi riconoscimenti come il David di Donatello, il Ciak d'oro e il Telegatto grazie a Notte prima degli esami, il suo primo lavoro da regista. Da allora, la sua produzione cinematografica non si è mai fermata. Scrive racconti e articoli. Il suo primo libro si intitola Cento giorni di felicità-Eiunaudi editore, pubblicato a novembre 2013, venduto in oltre trenta nazioni. (Fonte Web)



2 commenti:

  1. questo è da tempo che vorrei leggerlo, anche perchè Brizzi scrittore l'ho apprezzato con Cento giorni di felicità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo avevo da un pò, e dopo averlo letto sicuramente leggerò anche il suo primo lavoro!

      Elimina