venerdì 20 maggio 2016

Equazione di un amore - Simona Sparaco



Buongiorno a tutti tuttissimi!
vi auguro un buon fine settimana in compagnia di questa bella storia d'amore e non solo...ho già detto troppo!











Titolo: Equazione di un amore
Autore: Simona Sparaco
Editore: Giunti
Pagine: 341
Genere: Romanzo
Prezzo: € 18.00
Ebook: € 9.99



Lea ha sposato Vittorio, un avvocato di successo che la porta con se a Singapore, la città perfetta, la città dei grattacieli e del futuro, del verde e del perfezionismo. Lei è una donna semplice, non ama il lusso e nemmeno quella casa già arredata dove non c'è spazio per gli oggetti affettivi.

" A Singapore un bambino molto piccolo è già sottoposto a test attitudinali che determineranno il suo futuro e, in prossimità di quei test, le madri non parlano d'altro".

Suo marito è l'uomo che tutte vorrebbero avere, un lavoro importante, l'ambizione che lo porta sempre a migliorarsi, la voglia di allargare la famiglia e l'amore incondizionato per la sua donna. Un amore, il loro, sbocciato a Londra, lì dove Lea cercava di ritrovarsi, di riprendersi e riprendere qualche chilo, dopo essere scappata per l'ennesima volta da qual ragazzo che da sempre ha avuto una forza magnetica nei suoi confronti. Giacomo è chiuso in se stesso, una mente brillante, un uomo irrequieto. Ma Lea sta per diventare una scrittrice di successo, il suo manoscritto è stato accettato da una casa editrice romana, è lì che lo rincontrerà, è lì che le sue certezze vacilleranno.
Giacomo è un ragazzo che prima con il suo essere bravo in fisica e poi con i suoi silenzi attira l'attenzione di Lea, una ragazzina che trascorre il pomeriggio a studiare da lui, si sa che nel periodo dell'adolescenza ci vuole poco ad invaghirsi e ad idealizzare una persona, specialmente se più grande e misteriosa. E' quello che accade a Lea, che impara presto a sentirsi rifiutata. 

"Mi stai dicendo che sono troppo piccola? Tra noi ci sono solo cinque anni di differenza."
"La differenza è nelle responsabilità. Tu puoi permetterti di non averne."

Gli anni passano, e quando da ragazzina Lea si ritrova donna, rivede nell'assistente universitario di Lettere, il suo Giacomo, cambiato, più spavaldo, piacente, maturo. Un uomo che aveva voltato le spalle alla sua passione per la Fisica, inseguendo quella di qualcun altro.

" [...] La fisica la si osserva con gli occhi della mente, Lea. E' con quegli occhi che crei mondi, e nessuno te li può spiegare [...]"
"Mentre tu, con i tuoi occhi" -continuò lui- "finirai per far vacillare il mio di mondo, e io non potrò farci niente."

Basta poco per darsi l'uno all'altra, per amarsi e credere di non potersi lasciare più, ma la mattina Lea in quella piccola casa è di troppo, trascorrono così gli anni, Giacono somiglia sempre più ad una fortezza inespugnabile, è sempre lei a fare il primo passo, a non rifiutarsi mai, a non tenersi troppo lontana dalla sua vita, fino a che decide di non voltarsi più indietro e di partire per Londra, dove la sua vita cambierà direzione e continente. 
Leggendo il romanzo vi ritroverete una donna agitata da sentimenti contrastanti, che non ha condiviso la quotidianità di quell'amore che rimpiangerà abbracciando suo marito, tiferete per Lea e Giacomo, dal momento in cui si rivedranno, nel punto in cui la lettura del romanzo decolla fino a farvi divorare le pagine. Imparerete che due particelle elementari che interagiscono per un certo periodo di tempo in un insieme, sono poi soggette ad un legame indissolubile, e che, se separate, anche a distanza di chilometri, si comportano come un tutt'uno. Troverete due uomini innamorati della stessa donna, un epilogo che non condividerete ma che vi porterà a riflettere.

Perciò munitevi di fazzolettini, e godetevi questa storia d'amore, di sogni raggiunti e di vita non vissuta. Sperando possa davvero piacervi com'è tanto piaciuta a me.

"Ci sono amori che aprono spazi e altri che quegli spazi li riempiono. Amori che spalancano finestre, facendo entrare il vento, la pioggia, la neve; e altri che si preoccupano solo di proteggere, di tenere al riparo dalle intemperie. Giacomo era stato uno di quegli amori dolorosi, da porte aperte e mai richiuse. Era colato negli interstizi delle mattonelle, nelle crepe dei muri, non con l'intento di colmare o livellare, piuttosto con la voracità di un'infiltrazione. Eppure, il loro era stato un legame indissolubile, di quelli che si nutrono nell'oscurità dei ricordi".



Simona Sparaco, scrittrice e sceneggiatrice, è nata a Roma. Ha esordito nel 2008 con il romanzo Lovebook e, nel 2010, ha pubblicato Bastardi senza amore. Nel 2013 Nessuno sa di noi, edito da Giunti, è stato un caso editoriale, ristampato in 21 edizioni, finalista al Premio Strega e vincitore del Premio Roma. Nel 2014 è uscito, sempre per Giunti, Se chiudo gli occhi (Premio selezione Bancarella, Premio salerno Libro d'Europa e Premio Tropea). Equazione di un amore è il suo ultimo e attesissimo romanzo.


14 commenti:

  1. Ciao Nunzia, anch' io ho amato questo libro! La conclusione mi ha spiazzato, non mi aspettavo che la storia andasse a finire così! Ho pianto, ho tifato per Lea e ho maledetto il comportamento di Giacomo, tante sono state le emozioni. Bello lo consiglio anch' io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, mi ricordo della tua bella recensione, in effetti è un finale che si trasforma quasi all'improvviso, all'inizio destabilizza ma secondo me è anche un buon punto di forza del romanzo.

      Elimina
  2. A sorpresa, piaciuto moltissimo.
    Io sono molto Giacomo, ma già l'avrò detto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, lo avevi detto, e io durante la lettura ti ho pensato un paio di volte...ti saranno fischiate le orecchie? Un bel libro davvero!

      Elimina
  3. Ho letteralmente adorato questo libro che per me è un vero capolavoro. Il finale mi ha fatto rimanere malissimo (giuro, c'ho pensato per non so quanto giorni.

    Un racconto emozionante.
    Lo consiglio anch'io :)

    Eleonora C.
    www.labibliotecadellaele.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eleonora, come ho detto prima è un finale che destabilizza, ma l'ho trovato coerente con la storia, quel qualcosa in più che ti fa amare il libro.

      Elimina
  4. la gioia di leggere una recensione così e di possedere già il libro *-* poi se il libro in questione è il regalo di un'amica speciale, la gioia si raddoppia! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di aver fatto una buona scelta, durante la lettura a te consiglio i rotoloni regina, dicono durino il doppio...ihihihi

      Elimina
  5. Uno dei pochi libri in circolazione con una protagonista con un nome tanto bello! ah ah ah
    In realtà il libro me lo ha "bruciato" una utente che senza cattiveria mi ha raccontato tutta la trama, finale compreso.
    Inconvenienti del mestiere. :-)
    un saluto da lea

    RispondiElimina
  6. Ecco qua, credo che dovrò leggere anche questo libro. E da un po' troppo tempo che non mi imbatto in una storia d'amore come si deve (anche a costo di soffrire).
    Ho visto in lettura "La maga delle spezie". Sai che nemmeno a farlo a posta questo sabato (il 21) lo danno di nuovo su Rai Movie? Intorno alle 14:00. Il film mi è piaciuto, chissà il libro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, credo che ti piacerà! Sai che non ho mai visto il film? A fine lettura ne vedrò qualche spezzone se lo trovo su internet...ormai a casa solo cartoni :)

      Elimina
  7. Nunzia che emozione! Il libro lo possiedo da quando è uscito e desidero leggerlo, le storie d'amore struggenti sono il mio pane, prima che sia di nuovo autunno voglio leggerlo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non mi imbattevo in una storia così da tempo...ma credo che anche tu, come Stefania, dovresti preparare fazzoletti in quantità industriale

      Elimina