lunedì 11 maggio 2015

Eva e l'assoluto-Michela Belli



Titolo: Eva e l'assoluto
Autore: Michela Belli
Editore: Romanzo autopubblicato
Pagine: 157
Genere: Romanzo
Prezzo: 1.49



Eva, dolce e scorbutica, fragile e determinata, piena di casini e contraddizioni fino all'inverosimile. La sua sconclusionata vita ruota intorno ad una serie di certezze assolute: un grande amore impossibile, la sfida di una amicizia viscerale con un uomo, che prova come sia possibile essere amici nonostante il sesso, una sorella sempre più perfetta di lei, un padre totalmente insoddisfatto di sua figlia, un lavoro che sembra scelto per accrescere la sua depressione, una passione sfrenata ma non corrisposta per la letteratura, la grande ambizione o piuttosto il desiderio legittimo di realizzare se stessa e i suoi sogni.Insomma il mondo regolarmente incasinato di una ragazza di oggi. Tranne scoprire che niente è come sembra: la vita non è fatta di bianchi o neri, né di situazioni o sentimenti immutabili. Al contrario, tutto è un continuo divenire e lei dovrà confrontarsi con delusioni e sorprese, con prove di forza e prese di coscienza delle proprie debolezze mentre procede nella ricerca della sua strada. L'unica, assoluta certezza è che non ci sono certezze! Non può sapere cosa le riserva il futuro, può solo andargli incontro con la consapevolezza di aver seguito il suo cuore.

Michela Belli non si sente una scrittrice, ma "una che scrive", una sottile differenza che però vale l'intera esistenza di un individuo. Scrive da tutta la vita, alle elementari scriveva le poesie dietro i temi, credendo fosse l'unico modo per comunicare veramente. Alle scuole medie scriveva lettere d'amore su commissione. Al liceo era quella che la prof del biennio leggeva in quinta, ma quella che al triennio con una nuova insegnante era troppo barocca o troppo da baci perugina. In quel momento capisce che la gente, quando ti esponi, o ti odia o ti ama ma la poesia era sempre al suo fianco. Cresce con una mamma che la sera non le legge le classiche fiabe, i suoi sogni erano accompagnati da Achille, Paride, Ulisse, Giulietta e Romeo e così via. Laureata in lingue all'Orientale di Napoli, lavora nel suo Hotel a Follonica, sposata con un uomo che le ricorda come tornare sulla terra senza soffrire la nostalgia della dimensione delle parole scritte. Ultima informazione su di lei, ha un Blog, che non ha ancora capito come indicizzare, e sta lavorando al suo secondo romanzo che si intitolerà "Ne vale la pena".

Che vi sembra di questa autrice emergente? Potete trovare il suo romanzo su Amazon



2 commenti:

  1. "L'unica, assoluta certezza è che non ci sono certezze!", bella questa frase! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo leggerò e ti farò sapere <3, Michela è stata così gentile da inviarmi una copia cartacea!

      Elimina