mercoledì 6 maggio 2015

Il lupo e il filosofo-Mark Rowlands

Lupo o scimmia?

Questa settimana cambiamo genere letterario, mi sono imbattuta in questo libro anni fa, non avevo mai letto nulla che andasse a scavare nella filosofia del pensiero e dell'agire umano, ma il fatto che in questa storia ci fosse un lupo come amico e collega di un professore mi ha incuriosito...per chi non lo sapesse, i lupi mi piacciono da morire!

"Per una scimmia, avere è molto importante. Una scimmia valuta se stessa in base a ciò che ha. Ma per un lupo è cruciale essere, non avere. Per un lupo ciò che più importa nella vita non è possedere una data cosa o una quantità di cose, ma è essere un certo tipo di lupo."

Queste tre righe per spiegare che nonostante ammettiamo sia meglio "essere" che "avere" la nostra anima scimmiesca cercherà di ribadire il primato del possesso. Perché noi amiamo i nostri cani e perché l'autore amava il suo Brenin? Semplice, ci ricordano che la felicità non può essere trovata nel calcolo e i rapporti umani non possono basarsi sui contratti. Prima di tutto c'è la lealtà.
Non una lettura rilassante e semplice ma questa frase mi era rimasta dentro e volevo condividerla con voi.

4 commenti:

  1. Non sarà una lettura rilassante e semplice, ma sembra davvero molto interessante!! Me lo segno, la frase che hai scelto mi ha incuriosito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai dedotto bene, è introspettivo e filosofico, a tratti scorrevole ma altri devi fare una pausa per immagazzinare il contenuto... Sono contenta comunque di averti incuriosita!

      Elimina
  2. Se non ricordo male a te piacciono molto i lupi

    RispondiElimina