venerdì 2 ottobre 2015

Quando nasce un lettore-Sergio e l'amore per le storie




Buongiorno lettori, questo post si apre oggi raccontandomi un pochino, sono una persona che ama ascoltare, conoscere le persone e capirne gli aspetti e le motivazioni che le spingono a fare delle cose ed accantonarne altre...Nasce così, dalla mia curiosità e  dalla voglia di conoscervi meglio una nuova rubrica, fatta da voi, dai vostri racconti che aspetterò e sarò felice di pubblicare, perché questo blog non è solo mio, ma anche di chi lo legge!
La domanda che mi sono fatta è: "Quando nasce un lettore"? Di conseguenza, quale libro lo ha trasportato in mondi nuovi da cui non ne è mai uscito totalmente? Quando un ragazzo, un bambino o un adulto decidono di approcciarsi alla lettura?

Oggi a raccontarsi è un mio amico, un ragazzo che dei libri non riesce più a separarsi e che si diletta a scrivere storie, la parola a Sergio:


"Come ha avuto inizio la mia storia da lettore? Come è entrata la passione per i libri nella mia vita?

Inconsapevolmente credo di essere un "lettore" da sempre. 

Cosa sono i libri se non storie scritte su fogli di carta. Amo le storie fin da quando ero bambino, amo qualsiasi cosa racconti una storia: Film, libri e un tempo anche fumetti (passione che vorrei recuperare). Al contrario di molti di voi non sono stato abituato dalla mia famiglia a leggere, i miei genitori non mi leggevano le favole della buonanotte e gli unici libri che mi hanno comprato sono quelli per la scuola, che non amavo. A dirla tutta non amavo nessun libro e non mi sognavo nemmeno di aprirne uno. Il primo che ho letto credo sia stato Pinocchio, costretto dalla mia professoressa di tecnica e gli unici che ho letto da bambino sono stati due libricini della saga "Piccoli Brividi" che ancora conservo in libreria. 

Non avevo bisogno di leggerle le storie, me le creavo da me e le condividevo con mio fratello, mia sorella, i miei cuginetti e tutto il vicinato. 


Era un modo per evadere dal mio sperduto paesino, per conoscere nuove persone e vivere la vita che immaginavo nel mio futuro. La passione per la letteratura è legata ad un personaggio del cinema, ma anche della letteratura, nato dalla penna di Ian Fleming: James Bond, noto come Agente 007, protagonista di più di cinquanta avventura su carta e pellicola. L'uomo che tutti gli uomini vorrebbero essere e che tutte le donne vorrebbero avere almeno per una notte. James Bond mi ha fatto avvicinare prima al cinema e poi, molti anni dopo, alla letteratura. Quando venni a sapere che James Bond è nato sulla carta mi recai in una libreria, dove il caso vuole, lavoravano Nunzia e Raffaella, due splendide e simpaticissime ragazze che con il tempo, un libro dopo l'altro, ho conosciuto e sono diventate mie amiche (e con una di loro lo sono ancora :) ) Ma, tornando alla mia storia di lettore, in libreria non trovai nessun libro di 007, e così, per non uscire senza aver comprato nulla, ripiegai su due volumi della saga fantasy "Shannara", che ancora oggi devo leggere. Giorni dopo, grazie anche all'ottima accoglienza delle due commesse sopraccitate, mi addentrai dentro quel nuovo mondo, ancora nuovo e inesplorato: "L'ambasciata" del mondo dei libri e delle storie: La libreria, alla ricerca di un romanzo con intrighi internazionali sulla falsariga si James Bond. E trovai Tom Clancy, che conoscevo come creatore di videogames. Presi "Splinter cell", solo perché avevo il videogioco, "Le cronache di Narnia", perché avevo visto il film e, consigliato da Nunzia, "Le cronache del mondo emerso" di Licia Troisi. Quindi "i colpevoli" di questa dipendenza che ci accomuna sono James Bond, Tom Clancy, Licia Troisi e C.S.Lewis, quindi grazie a tutti loro, al mio compagno di classe, a Nunzia e alle sue succeditrici (si dice cosi giusto? )


Oggi continuo a drogarmi con le storie, ne creo di meno rispetto a quando ero bambino, ma ne leggo e vedo parecchie, in continuazione. Libri, film, serie TV, articoli di giornali, reportage...e continuerò fino a quando avrò la forza per farlo."




Splinter Cell-I signori del fuoco-Tom Clancy-Bur

Per rispondere alle crescenti minacce alla sicurezza degli Stati Uniti, l'Agenzia per la Sicurezza Nazionale ha istituito una nuova organizzazione supersegreta, Third Echelon, specializzata nella raccolta di informazioni. I suoi agenti sul campo sono abilissimi, invisibili, micidiali. Operano in assoluta solitudine e hanno licenza di spiare, rubare, distruggere, assassinare. Ma se dovessero cadere in mani nemiche, nessuno muoverà un dito per salvarli. Sam Fisher è uno di loro, il migliore. In un crescendo di tensione e colpi di scena, Fisher deve scontrarsi con un'organizzazione terroristica ancor più pericolosa di Al Qaeda e con un micidiale cartello di trafficanti d'armi...






Ecco cosa ci ha raccontato Sergio oggi, chi si rivede nelle sue parole, chi non amava i libri e adesso non può farne a meno?


17 commenti:

  1. Eccomi! :) Ora che mi ci fai pensare,quei due volumi di Shannara ancora attendono di essere letti :) ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per esserti raccontato, è bello, secondo me, capire come e quando nascono le passioni...leggili!!!!

      Elimina
    2. E in questi giorni ho ripreso in mano Le cronache del mondo emerso :) Ho recuperato solo recentemente la terza e ultima trilogia e per potermi ricollegare ai vari eventi e personaggi ho deciso di rileggere le precedenti sue saghe :)

      Elimina
    3. Grazie a te per avermi dato questa opportunità.Ora aspetto di leggere le storie degli altri tuoi seguaci :) Shannara li recupererò appena mi sentirò "pronto",diciamo cosi.Al momento non riescono a catturarmi

      Elimina
    4. Tutti i libri hanno il loro momento, aspetto ance io altre storie, sono una persona curiosa!

      Elimina
  2. sono stata la prima fan di questa rubrica e sono felicissima di vederla concretizzarsi...hai avuto una bellissima idea! In fondo, i lettori che siamo oggi sono strettamente connessi a quella "prima volta", quel momento in cui sfogliando un libro ci si è aperto un mondo...mi è piaciuto molto il racconto di Sergio! complimenti ad entrambi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono lenta nel concretizzare le rubriche ;) So che tu mi sostieni e sai che aspetto il tuo di racconto!

      Elimina
    2. Quando mi ci metto scrivo discretamente...piano piano magari recupererò :) Comunque Grazie Stefy,ora attendo anche io il tuo racconto e magari anche il tuo Nunzia

      Elimina
  3. Nunzia! oggi è il giorno delle rimembranze libresche ;)
    bellissima rubrica, io, nel mio piccolo, oggi mi sono raccontata qui http://libreriaditessa.blogspot.it/2015/10/il-mio-primo-amore-book-tag.html
    un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tessa, ti avevo anticipato la casualità dell'evento, ho letto il tuo post e ancora sto pensando al mio "primo" libro!

      Elimina
  4. Ciao Nunzia...bellissima rubrica! Lettrice da sempre, anche se per un certo periodo ho allontanato i libri per fare tante cavolate, ma appena la testa è tornata al suo posto e gli ingranaggi hanno ricominciato a girare, mi sono accorta che cigolavano e c'era bisogno di un'essenza che è diventata vitale...la lettura!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cuore, ogni tanto accantoniamo le passioni magari per cercarne altre che magari arrivano o magari no...

      Elimina
  5. Adoro questo blog e le sue rubriche...

    RispondiElimina
  6. Ciao Nunzia io ho iniziato ad amare la lettura alla scuola media gestivo la biblioteca della scuola,catalogavo e sistemavo i libri. Nella mia biblioteca prendevo in prestito dei libri e li segnavo al computer. Ho iniziato a leggere il libro di Alice di Alice Sturiale quel libro l'ho preso in prestito un sacco di volte. Io da li ho iniziato a frequentare la biblioteca del paese con le mie amiche e ho iniziato a prendere in prestito molti libri(sempre alle medie) tra cui il dizionario delle ragazze. Adesso che sono alle scuole superiori sono un amante dei libri...in casa ho un sacco di libri....in camera mia. Adesso sto leggendo After un cuore in mille pezzi perchè il titolo si rispecchia al periodo in cui sto vivendo,perchè sono stata lasciata da un ragazzo che amo e ho amato tanto ci sono stata insieme a lui 5 mesi i 5 mesi più belli della mia vita e poi mi ha lasciata per una cosa stupida,e ho saputo dopo mesi da un suo amico che lui si è fidanzato con la ex fidanzata del suo amico io adesso sono su questo blog perchè amo la lettura e soprattutto amo il blog

    RispondiElimina
  7. amo questo blog e le sue rubriche

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, ogni lettore nasce in modo diverso, incontriamo quel libro che ci appassiona, che ci capisce, troviamo il modo per stare a contatto con loro, li viviamo. Ecco che poi non ci fermiamo, li amiamo già incondizionatamente. Adesso ti rispecchi nei protagonisti di After, ma ti auguro di voltare pagina, quella del tuo periodo di vita e riscrivere una pagina nuova, con un nuovo protagonista al tuo fianco. Ti auguro di incontrare Mr Darcy! Grazie mille a te che mi segui e mi sostieni. Il blog e le sue rubriche crescono anche grazie a voi lettori!

      Elimina