lunedì 27 aprile 2015

I Caduti di Pietra-Giuseppe Russo




Titolo: I Caduti di Pietra
Autore: Giuseppe Russo
Editore: Photo City Edizioni
Genere: Storico
Pagine: 224
Prezzo: 12.50
Ebook: non disponibile



Molto inchiostro è stato speso per scrivere grandi e piccoli testi sulla Seconda Guerra Mondiale, spesso in relazione agli accadimenti politici, e ancor più spesso a quelli prettamente bellici. In questi testi si è parlato di vittime civili, di povertà, di atti disumani perpetrati nella e con la logica della morte e della violenza dittatoriale di ideologie perverse, ma quanti libri hanno raccontato i gravissimi danni arrecati alle nostre "pietre", alle nostre piazze, ai nostri beni monumentali, a ciò che rappresenta veramente l'essere cittadini italiani, e più specificatamente cittadini campani? "I Caduti di Pietra" è il primo di una seria di cinque testi di una piccola collana denominata "Campania 1940-1943", si occupa della perversione bellica che consumò non solo vite umane ma volle distruggere addirittura la cultura dei nostri territori. I campani, nonostante le sofferenze fisiche, le privazioni alimentari e le sofferenze psicologiche, subirono anche la violenza di un conflitto, che volle colpire ciò che li rendeva comunità, ovvero l'arte, i monumenti, i parchi... la vita. Tutti, colti e analfabeti, sapevano che la vita passava, e ancora passa, anche dai luoghi del cuore.

Giuseppe Russo partendo dall'esperienza universitaria, grazie anche alla tesi di laurea ha iniziato un percorso più attento e professionale nel mondo della ricerca storica, delle conoscenze delle verità del passato, e della critica ai messaggi quasi sempre preconfezionati dai vincitori di ogni tipo di conflitto, armato o economico-culturale che sia. Per questo motivo ha deciso di analizzare e diffondere un aspetto poco considerato del periodo bellico della Seconda Guerra Mondiale: i beni culturali.

Come sempre vi lascio il link dove poter visitare il sito dell'autore e acquistare il libro: I Caduti di Pietra  e se già avete letto il libro aspetto i vostri commenti!


  

Nessun commento:

Posta un commento